Nel settembre 2015, l’Associazione Most, con il supporto di rappresentanti delle autorità locali e della Fondazione per la Promozione dell’Inclusione Sociale dei Bambini e dei Giovani della Bosnia-Erzegovina (Fondazione IN), ha avviato la realizzazione di un progetto a lungo termine per i bambini a rischio – il Centro diurno “Il Nido di Gradiška”.

Chi può utilizzare i servizi di assistenza diurna?

Il nostro target è costituito da bambini dai 6 ai 15 anni, frequentanti 5 scuole primarie nel comune di Gradiška, che crescono in famiglie con diversi problemi. Dall’esperienza di centri simili esistenti in Bosnia-Erzegovina, abbiamo stabilito che la capacità ottimale del centro diurno è di 30 utenti. L’attenzione sarà focalizzata sulla commistione del gruppo di utenti per genere, ma anche per età. Si formeranno infatti dei gruppi verticali, i cui membri siano rappresentanti di diverse fasce di età. L’ambiente in cui viviamo è multietnico, per questo il Centro sarà aperto ai bambini di tutte le nazionalità. Per comprendere meglio il termine “diversi problemi” e la posizione di fragilità degli utenti nella comunità, dobbiamo sapere che:

  • I bambini che provengono da famiglie con disfunzionalità non credono che la loro situazione possa cambiare;
  • Nell’ambiente in cui crescono, non hanno modelli di comportamento adeguati;
  • In assenza di supporto, chiedono supporto a loro pari, con problemi simili;
  • Devono diventare indipendenti e responsabili già in tenera età;
  • Sono sensibili e spesso rifiutano l’autoritarismo degli adulti.

L’obiettivo principale che ci siamo prefissati è

Fornire un supporto continuo e di qualità ai bambini provenienti da famiglie con disfunzionalità, al fine di migliorare la loro qualità della vita. Questa nuova opportunità aiuterà in modo significativo i bambini a diventare membri sani, responsabili e attivi delle loro comunità.

Gli obiettivi specifici per cui ci impegniamo

  • Migliorare il rendimento scolastico e ridurre l’assenteismo e l’abbandono, sviluppando atteggiamenti positivi degli utenti sulla molteplicità dell’importanza del processo educativo;
  • Consentire sia ai beneficiari che ai loro genitori/tutori di diventare pienamente responsabili delle proprie azioni, di costruire la fiducia in se stessi e le capacità necessarie per superare i problemi familiari;
  • Migliorare le abilità sociali degli utenti, che si manifesteranno attraverso: aumento della capacità di esprimere empatia, individuazione di meccanismi per una risoluzione efficace dei conflitti, rafforzamento del pensiero critico e dell’assertività nella comunicazione.

Chi sono i nostri partner e quali sono le attività del Centro Diurno “Il Nido di Gradiška?”

Il processo di individuazione degli utenti avviene continuativamente attraverso la cooperazione attiva con i partner del progetto: il Centro per i Servizi Sociali, il Centro per la Salute Mentale, 5 scuole primarie del Comune di Gradiška, l’Associazione dei Non Udenti e Ipoudenti, Associazione degli Amputati, la Croce Rossa di Gradiška, l’Associazione dei Genitori single e l’Associazione dei genitori con quattro o più figli.

Dopo il processo di identificazione degli utenti, essi hanno l’opportunità di conoscere le attività, i dipendenti e i volontari del Nido. Poiché la visita al Nido si basa sul principio della volontarietà, è necessario che l’utente confermi, con la sua firma, di voler partecipare alle attività del Centro. Oltre al modulo di domanda di partecipazione per l’utente, è necessario che anche i genitori/tutori diano il loro consenso, fornendo supporto al bambino e al personale del Nido.

In base alle diverse esigenze dei bambini e dei loro genitori/tutori, le attività sono suddivise in tre gruppi:

1) Attività per lo sviluppo di atteggiamenti positivi riguardo l’importanza del processo educativo:

  • Assistenza nel processo di apprendimento e nello svolgimento dei compiti: è realizzata da volontari e ha lo scopo di migliorare i metodi di apprendimento e creare sane abitudini di lavoro;
  • Partecipazione ad eventi culturali e artistici: apre la possibilità a ciascun volontario – con un utente o un gruppo di utenti – di visitare contenuti culturali rilevanti e personalizzati che influenzeranno direttamente il miglioramento della formazione generale degli utenti;
  • Corsi di lingua straniera per bambini: i corsi di inglese, francese e italiano sono adattati all’età scolare degli utenti e l’accento è posto sul lavoro interattivo e sulla presentazione multimediale di contenuti interessanti.

2) Attività per favorire nei beneficiari e nei loro genitori/tutori l’assunzione della responsabilità delle proprie azioni, costruire la fiducia in se stessi e la capacità di superare i problemi:

  • Lavoro di consulenza individuale e di gruppo: focus sul confronto, da parte degli utenti, con i modelli devianti adottati nell’ambiente familiare. Gli utenti sono aiutati a sviluppare meccanismi di coping interni che cambieranno le loro interazioni con l’ambiente sociale;
  • Laboratori psicosociali: determinati in base alle esigenze attuali degli utenti, possono essere realizzati individualmente e in gruppo;
  • Lavoro di consulenza con i genitori/tutori: i genitori/tutori saranno invitati a riunioni, individuali o di gruppo. Le riunioni servono a scambiare informazioni sul bambino, discutere i rapporti familiari, i problemi e le esigenze specifiche degli utenti;
  • Lavoro preventivo nel campo della salute fisica e dell’igiene mentale: gli esperti di salute che collaborano con noi promuoveranno stili di vita sani attraverso laboratori e workshop.

3) Attività di sviluppo delle abilità sociali del bambino:

  • Laboratori creativi: le attività sono delle più svariate, dalla realizzazione di biglietti di auguri, decorazioni, gioielli, al riutilizzo in modo alternativo di oggetti comuni. Si sviluppa così un modo di pensare divergente, insieme alle abilità sociali appropriate.
  • Attività di svago: il più delle volte si tratta di attività sportive (calcio, basket, pallavolo, frisbee), ma anche di relax con televisione, musica o giochi di società. Gli utenti di solito progettano attività per il tempo libero con l’aiuto dei nostri volontari.